Mi chiamo Monica Zacchia, ho due figli ventenni, Leonardo e Alessandro, che mi piace chiamare ‘custodi dell’universo’.

Nata a Roma, ho dedicato la prima parte della mia vita agli studi delle lingue e al mio lavoro al Tg5 fin dalla prima puntata. La seconda parte è stata ribaltata e riempita da un’inattesa passione, che si è manifestata e alimentata quasi autonomamente dentro la mia cucina. Quando sono cresciuti i miei figli, nelle pause dal lavoro in redazione, mi immergevo nella lettura dei libri di cucina, nelle ricette e racconti di persone che ruotavano attorno a questo mondo affascinante. Il cibo è per me una lingua, nè più nè meno dell’inglese o il tedesco dei tempi universitari; è un idioma ancestrale e penetrante i secoli e la storia dell’uomo, che racconta tutto di un luogo e delle persone che vivono in esso. Quando atterro in un paese straniero la prima cosa che mi colpisce è la lingua diversa e il cibo, che devo assaggiare immediatamente per carpire quanto più possibile di quel luogo con un’immediatezza impossibile altrimenti.

Si parla e si comunica attraverso il cibo: affetto, accoglienza, affari, socialità, amore. Tutto passa sempre attraverso una rappresentazione simbolica e profondamente significativa che è racchiusa in un bel piatto, in una ricetta semplice, elaborata o fatta di ingredienti poveri.

Sono una foodwriter quindi, mi piace sperimentare e scrivere di cibo; e sono anche una foodblogger, amo raccontare, attraverso il mio blog, le ricette provate nella mia cucina, dei viaggi e degli chef che mi colpiscono emotivamente.

Dolci Gusti nasce per caso nel 2010 in una giornata grigia di novembre, nella noia del pomeriggio uggioso. Un click e mi sono trovata nel vuoto cosmico del web. Che poi tanto vuoto non è. Da allora ho conosciuto molte persone, foodblogger, scrittori, chef, editori, che hanno arricchito la mia crescita personale, rendendo ciò che era una passione un vero e proprio lavoro. I miei due libri Le Fluffose, 2016, e Bundt Cakes, Le Antiche Ciambelle, 2017, sono il risultato impensabile e inimmaginabile fino a qualche anno fa, di un percorso costruito quasi per caso.

Oggi sono co-founder del portale Say Good.it, formato da 160 foodblogger indipendenti, insieme a 5 amiche, foodblogger anche loro, conosciute attraverso internet ormai più di sei anni fa. Ognuna di loro ha una professione parellela, di grande spessore e valore nel mondo del lavoro, oltre a condividere con me l’amore per la cucina.

Molte lettrici mi chiedono quando uscirà il prossimo libro, perché chi conosce i due volumi, sa che oltre le ricette c’è molto di più; una di loro mi scrisse e mi è rimasto per sempre scolpito che “non sono libri di ricette, ma libri di favole”. In parte sono questo, una profonda anima romantica che deve ravvisare sempre un perché, una storia, dei sentimenti dietro ogni cosa, anche dietro una semplice ricetta. Che diventa così nei miei libri un racconto d’amore.


Co – Founder di Say Good.it

Co – Founder e Responsabile editoriale di iFood.it dalla sua fondazione nel 2015 al 2018.

Ospite di trasmissioni televisive: Tg5 Gusto, Lettura Tg5, Alice TV e Gambero Rosso.

Nel Maggio del 2016 è stato pubblicato il mio  primo libro in collaborazione con Valentina CappielloLe Fluffose, alla sua 3a edizione

Nel Novembre 2017 è uscito il mio secondo libro in collaborazione con Francesca Caprino: Bundt Cakes Le Antiche Ciambelle.


monica.zacchia@gmail.com | Facebook  Instagram